Entries from gennaio 2007 ↓

ELEPHANT MAN canta…

ELEPHANT MAN
vero nome: O'Neil Bryan
data di nascita: 11 settembre 1975

ELEPHANT MAN CANTA:

LOG ON (Greensleeves, 2001)
Log on and step pon chi chi man
Dance wi a dance and a bun out a freaky man
Step pon him like a old cloth
A dance wi a dance and a crush out a bingi man
Do di walk, mek mi see the light and di torch dem fast

TRADUZIONE
Log on e calpesta un "frocio"
[il log on è un passo di danza in cui si muove il piede destro come per schiacciare un insetto]
Unisciti alla nostra danza e bruciamo il "frocio"
Calpestiamolo come uno straccio vecchio
Unisciti alla nostra danza e bruciamo il frocio
Fai il passo e fammi vedere l’accendino e la fiamma

A NUH FI WI FAULT
Battyman fi dead!
Please mark we word
Gimme tha tech-nine
Shoot dem like bird
Two women gonna hock up inna bed
That's two Sodomites dat fi dead
When yuh hear a Sodomite get raped
But a fi wi fault

TRADUZIONE
Froci a morte!
Segnati queste parole
Dammi un mitra
Sparagli come fossero uccelli
Due donne a letto
Queste due sodomite dovrebbero morire
Quando senti di due lesbiche stuprate
Non è colpa nostra!

Continue reading →

BUJU BANTON canta… ma non solo…

BUJU BANTON
vero nome: Mark Myrie
data di nascita: 15 luglio 1973

BUJU CANTA:

BOOM BYE BYE (Jet Star, 1992)
Boom bye bye
inna batty bwoy head
rude bwoy no promote no nasty man
dem haffi dead
send fi di matic an
di uzi instead
shoot them no come if we shot them
guy come near we
then his skin must peel
burn him up bad like an old tyre wheel

TRADUZIONE:
Boom [=colpo di pistola] a non rivederci mai più [=muori]
in testa al “frocio”.
I duri non promuovono i “froci”.
Devono morire.
Mandali a morire sotto il fuoco della pistola automatica e
dell’uzi invece [l’uzi è una pistola a baionetta].
Sparagli, e non venire ad aiutarli se gli spariamo addosso.
Se un uomo ci prova con me,
allora la sua pelle deve bruciare [con l’acido].
Brucialo brutalmente, come se fosse un vecchio copertone.


MA NON SI LIMITA A CANTARE…

Continue reading →

DANCEHALL DOSSIER, a cura di Outrage

Fin dagli anni novanta, l'associazione inglese Outrage, che si batte per i diritti della comunità gay, ha promosso una campagna internazionale di boicottaggio contro i cantanti omofobi, Stop Murder Music, riuscendo a far annullare i concerti dei più importanti artisti reggae degli ultimi anni.

Outrage ha realizzato e diffuso online un dossier che contiene le traduzioni dei testi delle canzoni, oltre a notizie e approfondimenti relativi ai seguenti cantanti: Elephant Man, Beenie Man, Vybez Kartel, Buju Banton, Sizzla Kalonji, Capleton, Bounty Killer, TOK.

SCARICA IL DOSSIER       Outrage_Dancehall-Dossier.pdf

Continue reading →